0545.26457

In Cadore tra natura e tradizioni
BELLUNO - CIBIANA DI CADORE - LAGO DI MISURINA - TRE CIME DI LAVAREDO - SAPPADA - SAURIS
ISCRIZIONI APERTE

29-31 luglio 2022

Prezzo: 390,00  Euro



CADORE MISURINA 3 CIME 29-31 luglio 2022 In Cadore tra natura e tradizioni<br>BELLUNO - CIBIANA DI CADORE - LAGO DI MISURINA - TRE CIME DI LAVAREDO - SAPPADA - SAURIS <br><strong><u>ISCRIZIONI APERTE</u></strong>


RICHIEDI INFORMAZIONI >



Descrizione:

Venerdì 29 luglio: Lugo - Belluno - Cibiana di Cadore
Ore 6.00 partenza da Lugo - parcheggio Penny Market - in pullman G.T. in direzione BELLUNO. Sosta colazione lungo il percorso. Arrivo a BELLUNO, incontro con la guida e passeggiata nel centro storico. Pranzo libero. Nel pomeriggio proseguimento in pullman per CIBIANA DI CADORE per la visita guidata al borgo dei murales. Al termine della visita proseguimento in pullman per l’hotel. Cena e pernottamento.

• Incorniciata dalle Dolomiti a nord e dalle Prealpi Venete a sud, BELLUNO è un’elegante città dove già si respira aria di montagna. Colorata di verde in estate e di bianco in inverno, Belluno è una città a misura d’uomo ai piedi delle montagne più belle del Veneto: un punto di passaggio obbligato per una vacanza nelle Dolomiti. Il centro, quasi interamente chiuso al traffico, si gira piacevolmente a piedi e unisce atmosfere alpine a una sobria eleganza dagli echi veneziani. Il suo nome, di origine celtica, significa “città luminosa”: un bel biglietto da visita per questa città troppo spesso snobbata dai turisti. La Città Vecchia è un paesaggio da Romanticismo, adagiata com’è su un alto sperone roccioso tra Piave e Ardo e ornata da edifici tardo-gotici e rinascimentali. Le antiche piazze (dei Martiri e delle Erbe) sono altri contenitori di emozioni e di arte incantata che sgorga dai monumenti e dalle fontane, e che sembra quasi uscita da un racconto di Dino Buzzati - illustre nativo bellunese.

• I Murales di CIBIANA DI CADORE sono un’esposizione permanente sulle facciate delle vecchie case del paese: degli affreschi di grandi dimensioni sono stati dipinti sulle pareti di alcune abitazioni andando a costituire un museo all’aperto che annualmente viene arricchito con nuovi soggetti. Alla realizzazione di queste meravigliose opere hanno contribuito diversi artisti italiani, come il sanvitese Vico Calabrò, ma anche stranieri. I Murales di Cibiana sono un’iniziativa che è nata nel 1980 con lo scopo di recuperare tradizioni, mestieri e storie del patrimonio culturale del paese, per riproporle sottoforma di arte accessibile al pubblico. In questo modo è stato valorizzato il patrimonio abitativo ed è stato abbellito l’abitato come nelle vecchie città medievali italiane. Andare alla scoperta del “Paese dei Murales” significa scoprire le strette vie che collegano le abitazioni immergendosi in uno scenario pittoresco e surreale, per assaporare le particolarità che Cibiana offre, mentre si possono ammirare estasiati gli affreschi presenti. Una pinacoteca all’aperto, dove grandi artisti italiani e stranieri hanno dipinto la storia del paese sui muri delle case.

Sabato 30 luglio: Tre Cime di Lavaredo - Lago di Misurina
Prima colazione in hotel. Partenza in pullman attraverso la strada panoramica delle Tre Cime per il rifugio Auronzo. Arrivo al rifugio e tempo libero per relax o una passeggiata lungo il percorso ad anello che circonda le TRE CIME DI LAVAREDO. Pranzo libero al rifugio.
 Il giro classico delle Tre Cime che parte/arriva al Rifugio Auronzo è considerato un trekking medio-facile, adatto anche a famiglie con bambini piccoli. Si tratta di un percorso ad anello, lungo complessivamente 9,5 km, che si può percorrere in entrambi i sensi e quindi anche solo parzialmente.
 Il ristorante del rifugio propone una semplice ma gustosa cucina di montagna. La scelta di portate è limitata ma la qualità del cibo è buona e le porzioni in genere abbondanti. Nei mesi estivi l’attesa del pasto può essere piuttosto lunga.
Nel pomeriggio proseguimento per il LAGO DI MISURINA e tempo libero per una passeggiata lungo le rive del lago.
 Gran parte dell’anello che percorre il perimetro del lago corrisponde a una strada sterrata pianeggiante, con qualche saliscendi e brevi salite prive di difficoltà. La durata del percorso può variare da 30 minuti (senza soste) a max 1 ora. Per godere di una splendida vista sulle Cime di Lavaredo basta raggiungere la sponda meridionale del lago.
Nel tardo pomeriggio rientro in hotel. Cena e pernottamento.

• Il LAGO DI MISURINA è il più grande lago alpino del Cadore, famoso per il suo microclima e per la purezza dell’aria. Di recente Misurina è diventata la nuova location della serie tv Un passo dal cielo e questo ne ha fatto una delle mete di maggior richiamo dell’intero comprensorio dolomitico. Posto a un’altitudine di 1756 metri s.l.m., il lago ha una lunghezza di 1 km, una larghezza di 300 metri e ha una profondità massima di 5 metri. Il lago, di origine glaciale, è incastonato in uno scenario naturale di una bellezza mozzafiato. Sulle sue acque dai riflessi argentei si specchiano alcune tra le vette più famose delle Dolomiti, comprese il Sorapiss, il Cristallo, e le famosissime Tre Cime di Lavaredo. Il modo migliore per ammirare il lago è farne il giro a piedi con una piacevole camminata adatta a tutti. Per molti turisti Misurina è solo una tappa di passaggio verso una delle attrazioni top delle Dolomiti: le CIME DI LAVAREDO. Da qui infatti parte la strada panoramica che porta al Rifugio Auronzo, il punto di partenza del Giro delle Tre Cime, un percorso escursionistico che permette di ammirare da vicino le tre iconiche vette.

Domenica 31 luglio: Sappada - Sauris - Lugo
Prima colazione in hotel. Carico bagagli e partenza in pullman per il SAPPADA. All’arrivo incontro con la guida per una passeggiata lungo le strade di uno dei “Borghi più belli d’Italia”. Al termine della visita proseguimento in pullman per SAURIS e visita guidata presso salumificio con pranzo/degustazione di salumi e formaggi e possibilità di acquisto nello spaccio. Nel pomeriggio inizio del viaggio di rientro con arrivo in serata.

• SAPPADA è un’incantevole località montana situata a 1250 metri di altitudine e incorniciata dalle spettacolari Dolomiti. Qui, ai piedi del Monte Peralba, nasce il fiume Piave, “Sacro alla Patria”, che attraversa tutto il Veneto e sfocia nell’Adriatico. Sappada si trova in una posizione piuttosto singolare, al confine tra Veneto (Cadore), Friuli Venezia Giulia (Carnia) e Austria (Tirolo dell’Est e Carinzia), dalla cui vicinanza deriva le sue peculiarità nella storia, lingua, architettura e cultura. Il paese è circondato da una splendida corona di montagne, alle cui pendici si estende una fascia di boschi di conifere. Nella parte centrale del fondovalle si allargano prati e campi: lungo il versante soleggiato è insediato l’abitato, costituito da edifici di stili e architetture diverse che rispecchiano le varie epoche storiche. Nonostante il passare del tempo gli abitanti della valle hanno in gran parte mantenuto inalterate le originarie tradizioni culturali, che costituiscono il carattere unico di Sappada/Plodn. La caratteristica principale dell’abitato è la sua suddivisione in 15 nuclei o borgate, ognuna delle quali corrisponde presumibilmente ai masi o nuclei abitativi originari, che si susseguono a breve distanza l’una dall’altra. Nonostante il passare del tempo esse hanno conservato in larga misura il proprio aspetto originario.

• SAURIS è un borgo alpino, costellato da malghe e pascoli, collocato tra i 1000 ed i 1400 metri di altitudine. Si narra che questa comunità germanofona sia stata fondata da coloni giunti dall'Austria, che portarono con sé gli usi e costumi della terra d'origine. Le particolari condizioni ambientali e le difficoltà di collegamento con i paesi contermini hanno permesso di mantenere consistenti tradizioni sia nella parlata, un dialetto alto tedesco, che nella gastronomia. Il nome di Sauris è legato a quello del suo squisito prosciutto crudo leggermente affumicato secondo la ricetta della tradizione saurana.

N.B. Il presente programma potrebbe subire variazioni in merito all’ordine/modifica/cancellazione di visite/escursioni per cause imprevedibili al momento della sua stesura.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE minimo 20 partecipanti € 390
SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA € 64 (numero limitato di camere singole)

La quota comprende: viaggio in pullman G.T., sistemazione in hotel 3*** in camere doppie con servizi e trattamento di mezza pensione (bevande escluse), visite guidate come da programma (Belluno, Cibiana di Cadore e Sappada), pranzo/degustazione a Sauris (piatto di salumi e formaggi, dolce e acqua), assicurazione medico-bagaglio, accompagnatore agenzia.

La quota non comprende: pranzo del 1° e 2° giorno, ingressi, assicurazione annullamento viaggio (facoltativa, da confermare alla prenotazione), tassa di soggiorno, mance e quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”.

ISCRIZIONI da SUBITO con acconto di € 115. SALDO entro il 08/07/2022

Penali applicabili in caso di rinuncia al viaggio:
- 25% dall’iscrizione fino a 21 giorni lavorativi prima della partenza
- 50% da 20 a 11 giorni lavorativi prima della partenza
- 75% da 10 a 3 giorni lavorativi prima della partenza
- 100% dopo tale data o no show




Tour operator:
© 2022 Indaco Web Solutions - Agenzia Viaggi Zaganelli S.R.L. - Cap. Soc. € 20.400,00 - Iscr. Reg. Imprese e cod FISC/P.I. 00534000393 - REA RA N.99989 - Privacy Policy - Cookie policy -