0545.26457

L’ORO ROSSO DI NAVELLI
CITTÀ SANT’ANGELO - PACENTRO - NAVELLI - LA RACCOLTA DELLO ZAFFERANO - BOMINACO
CONFERMATO - POSTI DISPONIBILI

30-31 ottobre 2021

Prezzo: 235,00  Euro



ORO ROSSO di NAVELLI ottobre 2021 L’ORO ROSSO DI NAVELLI<br>CITTÀ SANT’ANGELO - PACENTRO - NAVELLI - LA RACCOLTA DELLO ZAFFERANO - BOMINACO	<br><strong><u>CONFERMATO - POSTI DISPONIBILI</u></strong>


RICHIEDI INFORMAZIONI >



Descrizione:

Passano i secoli e ancora oggi, nei mesi di ottobre e novembre, nella piana di Navelli si compie il miracolo dei fiori viola, quei piccoli e delicati petali che, all’improvviso, spuntano dalla terra scura spezzando l’equilibrio giallo e rosso della tavolozza autunnale. Lo ZAFFERANO è la spezia più costosa al mondo e il momento della sua raccolta è sempre una grande emozione.
La mitologia greca attribuisce la sua nascita all’amore di un bellissimo giovane di nome Crocus che viveva al riparo degli Dei. Crocus si innamorò di una dolce ninfa di nome Smilace che era la favorita del Dio Ermes. Quest’ultimo, per vendicarsi di Crocus, trasformò il giovane nel bellissimo fiore dello zafferano.
Lo zafferano è conosciuto da millenni. Se ne parla nei papiri egiziani, nella Bibbia e anche nell’Iliade. Dall’Asia la coltivazione si estese in varie parti del mondo arrivando anche in Tunisia e in Spagna. Da queste zone arrivò in Italia per mano di un monaco domenicano appartenente alla famiglia Santucci di Navelli, il quale si innamorò fortemente della piccola pianta e pensando ai terreni dolci della piana di Navelli pensò che questa pianta potesse dare molti buoni frutti.


Sabato 30 ottobre: Lugo - Città Sant’Angelo - Pacentro - Bugnara
Ore 7.00 partenza da Lugo - parcheggio Penny Market - in pullman G.T. in direzione ABRUZZO. Sosta colazione lungo il percorso. Nella mattinata arrivo a CITTÀ SANT’ANGELO e visita guidata. Questo antico borgo accoglie il visitatore in una dimensione unica. Posta sul suo belvedere naturale di dolci colline a 325 metri s.l.m., Città Sant’Angelo è un lascito dei Longobardi: da loro, infatti, proviene il culto dell’angelo. Parte del circuito de I Borghi più Belli d’Italia, Città Sant’Angelo è una suggestiva parentesi del tempo, dove immergersi in un’atmosfera ricca di molteplici spunti: dalla scoperta di beni architettonici di grande valore, fino alla romantica passeggiata panoramica dove il mare Adriatico a est e le montagne più alte dell’Appenino, la Majella, a sud e il Gran Sasso a ovest, si affacciano imponenti allo sguardo. Nel gennaio 2018 la rivista statunitense Forbes ha classificato il borgo tra i 10 migliori posti al mondo dove andare a vivere. Città Sant’Angelo e l’Abruzzo, sono stati definiti “un angolo di paradiso, il segreto meglio custodito d’Italia.” Pranzo libero. Nel pomeriggio proseguimento in pullman per PACENTRO per passeggiata libera nel borgo. Pacentro è un suggestivo borgo abruzzese del Parco Nazionale della Majella, arroccato sulle colline a circa 700 metri di altitudine e parte del circuito de I Borghi più Belli d’Italia. Si nota da lontano con le torri quadrate del Castello di Cantelmo-Caldora, antica fortificazione alle pendici del Monte Morrone. Costruito a protezione del paese e della valle Peligna, il castello domina dall’alto il paese. Il borgo si raccoglie attorno alla Piazza del Popolo con la monumentale fontana seicentesca, la quattrocentesca Chiesa di Santa Maria Maggiore, lo slanciato campanile e i suoi palazzi signorili tra cui quello della Rocca, oggi sede Municipale. Girovagando per il centro storico, è tutto un susseguirsi di scorci affascinanti. I vicoli acciottolati si inerpicano su per il paese come un serpente di pietra in un intreccio di vie, archi, scale, camminamenti e porticati che collegano fra loro le piccole case. Nel tardo pomeriggio proseguimento in pullman per l’hotel in zona BUGNARA. Sistemazione nelle camere. Cena e pernottamento.


Domenica 31 ottobre: Bugnara - Navelli - Bominaco - Navelli - Lugo
Prima colazione in hotel. Carico bagagli e partenza per l’ALTOPIANO DI NAVELLI per assistere alla raccolta dello zafferano. Scopriremo la storia dello zafferano e come è arrivato in Italia. Vedremo le tre fasi di lavorazione: la raccolta, la sfioritura - cioè la separazione dei pistilli di zafferano dal fiore - e l’essicazione. Durante la visita ci sarà una sosta-ristoro con assaggio di tisana e dolci allo zafferano. Al termine della visita possibilità di acquisti presso il punto vendita della cooperativa. Proseguimento in pullman per BOMINACO e visita guidata delle chiese monumentali di Santa Maria Assunta e San Pellegrino. Tra le valli dell’aquilano, lungo il fiume Aterno, si nasconde una minuscola frazione di Caporciano: Bominaco. All’apparenza poche case di pietra, in realtà borgo custode di preziosi tesori d’arte sacra. La chiesa benedettina di Santa Maria Assunta e il vicino oratorio di San Pellegrino costituiscono infatti un complesso sacro di straordinaria bellezza ed eccezionale valore artistico, anticamente parte di un più grande complesso monastico. Oggi sono immerse in una suggestiva cornice naturale di un bosco di abeti. Santa Maria Assunta, eretta alla fine del XI secolo, si presenta nelle forme più pure del romanico abruzzese, e si caratterizza per un’essenzialità dell’architettura con splendidi arredi in pietra. Al contrario, il piccolo oratorio di San Pellegrino si caratterizza per l’esuberanza pittorica e racconta, attraverso magnifici affreschi disposti sulla totalità degli interni, la storia della salvezza, in modo tanto spettacolare da essere definito “la Cappella Sistina d’Abruzzo”. Ritorno a Navelli e per pranzo light al sapore di zafferano. Nel pomeriggio visita guidata di NAVELLI. Il borgo di Navelli, uno de I Borghi più Belli d’Italia, appare all’improvviso, adagiato sul colle, con le sue mille finestre che guardano a valle e sorvegliano silenziosamente la piana. Qui passava un antico tratturo, percorso ogni autunno dalle greggi. Paese di pastori e contadini, reso ricco dal commercio dello zafferano, Navelli si racconta attraverso le pietre e le decorazioni che ne ingentiliscono l’aspetto, tra gli archi che si alzano sui vicoli stretti, unendo le case le une alle altre, perché quando le famiglie erano numerose, si ricavavano stanze dagli spazi sovrastanti la strada. Le strade di ciottoli, le porte-bottega, le fornaci ormai spente, gli stipiti e gli architravi compongono un insieme speciale, un’opera d’arte costruita nel tempo, pietra su pietra, da mani anonime e silenziose. Al termine della visita ritrovo al pullman e inizio del viaggio di ritorno con arrivo previsto in tarda serata.

N.B. Il presente programma potrebbe subire variazioni in merito all’ordine/modifica/cancellazione di visite/escursioni per cause imprevedibili al momento della sua stesura.

ISCRIZIONI da SUBITO con acconto di € 70. SALDO entro il 01/10/2021

PER PARTECIPARE AL VIAGGIO SI RICHIEDE LA CERTIFICAZIONE VERDE - GREEN PASS - COME DA NORME GOVERNATIVE VIGENTI

Penali applicabili in caso di rinuncia al viaggio:
- 25% dall’iscrizione fino a 21 giorni lavorativi prima della partenza
- 50% da 20 a 11 giorni lavorativi prima della partenza
- 75% da 10 a 3 giorni lavorativi prima della partenza
- 100% dopo tale data o no show
QUOTA DI PARTECIPAZIONE minimo 20 partecipanti € 235

SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA € 28 (numero limitato di camere singole)

La quota comprende: viaggio in pullman G.T., sistemazione in hotel 3*** in camere doppie con servizi e trattamento di mezza pensione (bevande incluse), visita guidata a Città Sant’Angelo, Bominaco, Navelli e durante la raccolta dello zafferano, pranzo light (secondo giorno), auricolari, assicurazione medico-bagaglio, accompagnatore agenzia.

La quota non comprende: 1 pranzo, tassa di soggiorno, ingressi, mance e quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”.




Tour operator:
© 2021 Indaco Web Solutions - Agenzia Viaggi Zaganelli S.R.L. - Cap. Soc. € 20.400,00 - Iscr. Reg. Imprese e cod FISC/P.I. 00534000393 - REA RA N.99989 - Privacy Policy - Cookie policy -